Legittima difesa è legge. Ora Lega rilancia: niente porto d’armi, alzando i limiti di potenza per le pistole

“La legge sulla legittima difesa è un primo passo, ma ora bisogna avere gli strumenti di autodifesa adatti”

Questa la premessa che ha portato una settantina di deputati della Lega a firmare una proposta per «rendere più agevole l’iter per acquistare un’arma destinata alla difesa personale, aumentando da 7,5 a 15 joule il discrimine tra le armi comuni da sparo e quelle per le quali non è necessario il porto d’armi».

Approfondisci: Il Messaggero

Rispondi