Milano, guardia giurata spara al figlio 13enne della compagna dopo una lite

Lo ha rincorso per la strada e gli ha sparato. Una guardia giurata nel corso di un litigio ha sparato al figlio 13enne della convivente ferendolo al braccio non in modo grave

È accaduto domenica sera, attorno alle 22:40, a Milano, in via Marco Aurelio. Il vigilante è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Il ragazzo, che inizialmente si pensava fosse il figlio dell’uomo, è in realtà figlio della sua nuova convivente. Il minorenne è in ospedale, vigile e non in gravi condizioni. Secondo le prime informazioni, il colpo esploso lo avrebbe raggiunto al bicipite del braccio destro.

Approfondisci: Il Messaggero

Rispondi