Cortina, l’Italia riparte

Cerimonia-show per Cortina2021, ‘segno Italia che riparte’. Al via kermesse sci. Gemellaggio con Carnevale Venezia, tra i big Gabbani e Nannini

Cortina d’Ampezzo tenta la sfida Mondiale più ardua, quella di portare lo sport della neve oltre il Covid, per scrivere una nuova pagina della storia sciistica, trasformando l’agonismo in un segno tangibile della possibilità di guardare oltre la pandemia. La cerimonia di apertura della rassegna che animerà le piste della località dolomitica fino al 21 febbraio è diventata l’occasione per ricordare al mondo l’orgoglio di una città, rappresentata dal sindaco Gianpaolo Ghedina (“questi mondiali sono il simbolo dell’Italia che riparte e vince”), inserita in un contesto culturale unico nel suo genere.

Lo hanno testimoniato sul palco allestito davanti alla stazione le suggestioni del Carnevale di Venezia, che si apre in questo fine settimana, ma anche quelle dell’Arena, palcoscenico dal quale ha cantato il tenore Piotr Beczala. Una partenza nel segno della musica, con due grandi protagonisti come Francesco Gabbani e Gianna Nannini, ma anche con Jacopo Mastrangelo, il giovane diventato famoso per aver suonato dalla terrazza di casa affacciata su Piazza Navona nei giorni del primo lockdown.

Approfondisci: ANSA

Rispondi