Raid sauditi in Yemen: 100 vittime tra morti e feriti

Stando a quanto riferito dall’organizzazione NetBlocks, i bombardamenti hanno causato un black out totale di internet in tutto il Paese

 È di almeno 100 vittime, tra morti e feriti, il bilancio di raid aerei compiuti dall’aviazione saudita su alcune città yemenite in mano agli insorti Huthi filo-iraniani. Lo riferisce il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr) che cita fonti mediche locali.

L’organizzazione NetBlocks ha affermato che i bombardamenti contro Hudayda, porto yemenita sul Mar Rosso, hanno causato un blackout totale di Internet in tutto il Paese. Sarebbero state colpite soprattutto le centraline di trasmissione all’interno di un edificio di TeleYemen, il provider nazionale yemenita da anni controllato dagli insorti Huthi.

Nei giorni scorsi il governo saudita aveva annunciato l’avvio di una vasta operazione militare contro gli Huthi, che avevano rivendicato nei giorni scorsi gli inediti attacchi aerei contro installazioni petrolifere ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. 

di: Francesca LASI

FOTO: PIXABAY

Rispondi