Pechino 2022, Goggia e Delago storiche. I complimenti di Mattarella

A 24 giorni dall’infortunio Goggia sale sul secondo gradino del podio

Podio storico per l’Italia nella discesa libera di Pechino 2022: Sofia Goggia, a 24 giorni dall’infortunio che aveva messo a rischio la sua partecipazione (leggi qui), ha vinto l’argento dietro la svizzera Courinne Suter. L’azzurra Nadia Delago arriva subito dietro di lei e strappa il bronzo.

I buoni risultati non finiscono qui: Elena Curtoni si è posizionata quinta, anche se ha fatto sognare l’idea del podio tutto azzurro per buona parte della gara, e Nicol Delago è arrivata 11esima.

«Ho dato tutto quello che potevo. Sono stata davvero felice della mia sciata. Sentivo che la velocità c’era nella parte alta perché saltavo molto ovunque. Mi dispiace per l’ultima parte, sentivo che forse in alcune parti della pista avevo un po’ di vento contro, ma è qualcosa che non puoi controllare. Alla fine sono felice del mio risultato, perché essere qui alle Olimpiadi dopo il mio incidente a Cortina non era affatto garantito», è stato il commento a caldo di Goggia, dopo la premiazione.

Oggi è stato lo stesso presidente della Repubblica a telefonare al presidente del Coni Giovanni Malagò per fargli le sue congratulazioni: «la prego di rivolgere alle atlete e agli atleti italiani i miei complimenti per i risultati sinora conseguiti e per il comportamento avuto in queste Olimpiadi – ha detto il Capo dello Stato – Siete stati molto bravi, continuate così».

Un particolare saluto è stato rivolto proprio a Goggia: «l’ho seguita, ho visto quanti sacrifici ha fatto per tornare dopo l’infortunio. A lei i miei più vivi apprezzamenti, ovviamente da estendere ai tecnici, ai dirigenti e alle federazioni. Al vostro rientro in Italia vi aspetto al Quirinale».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/EPA/GUILLAUME HORCAJUELO

Rispondi