Intimidazioni, botte e minacce contro minorenni, due arresti

Oltre ai 18enni la Procura sta indagando su un altro minorenne e quattro ignoti per una serie di aggressioni in un parco comunale di Bari

Due 18enni di Bari sono finiti agli arresti domiciliari per tre aggressioni avvenute il 30 dicembre, il 9 gennaio e il 4 febbraio scorsi nel parco comunale di Largo 2 Giugno, a danno di tre minorenni.

I due sono accusati di rapina, tentata rapina aggravata e continuata, lesioni personali pluriaggravate e violenza privata aggravata. La Procura sta indagando su un altro minorenne per lesioni personali aggravate e continuate e minaccia, in merito all’aggressione di gennaio “motivi abbietti di mero stampo bullistico“.

Insieme ai tre, identificati grazie ai testimoni e alle videocamere di sorveglianza, sarebbero coinvolti altri quattro minorenni, ancora ignoti, perlomeno nel primo episodio.

Il 30 dicembre i 7 avrebbero accerchiato un 15enne colpendolo con pugni e schiaffi per rubargli telefono e soldi (impresa non riuscita), scagliandosi anche contro un altro minorenne. A gennaio il gruppo avrebbe minacciato un altro 16enne, costringendolo ad abbandonare il Parco e colpendolo al naso con una testata.

Infine, il 4 febbraio la gang era riuscita a impossessarsi del cellulare di un 13enne, facendolo inginocchiare e colpendolo con calci e pugni.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/ POLIZIA DI STATO

Rispondi