Sri Lanka, il presidente dichiara lo stato di emergenza

I manifestanti avevano tentato di assaltare la residenza del presidente Rajapaksa per protestare contro la devastante crisi economica

Il presidente dello Sri Lanka Gotabaya Rajapaksa ha dichiarato lo stato di emergenza conferendo alle forze di sicurezza ampi poteri dopo che centinaia di persone hanno tentato di assaltare la sua residenza (leggi qui).

Rajapaksa ha affermato che si è verificata una “emergenza pubblica nello Sri Lanka” che necessita “leggi dure per arrestare sospetti”.

I manifestanti hanno tentato di assaltare la residenza del presidente, nella capitale Colombo, per protestare contro la devastante crisi economica: nel Paese, infatti, mancano i beni essenziali e i prezzi hanno subìto forti aumenti a causa dell’enorme debito pubblico.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/CHAMILA KARUNARATHNE

Rispondi