Migranti, truffa delle onlus a Lodi: 11 misure cautelari

L”organizzazione attiva nell’accoglienza degli immigrati smantellata dalla Gdf: profitti illeciti per oltre 7 milioni di euro. Fornivano servizi inesistenti. Collegamenti con la ‘ndrangheta: benefici ai detenuti

La guardia di finanza di Lodi ha smantellato un’organizzazione criminale dedita alla truffa e all’autoriciclaggio nel settore della gestione dei migranti. Le truffe avvenivano attraverso la costituzione e la gestione di onlus e cooperative che partecipavano alle gare indette dalle prefetture di Lodi, Pavia e Parma. Negli anni al centro dell’inchiesta, che vanno dal 2014 sino a oggi, le onlus e le cooperative sociali indagate hanno beneficiato, complessivamente, di somme pubbliche per oltre 7 milioni di euro, la gran parte delle quali venivano sottratte dagli indagati, che se ne appropriavano.

Approfondisci: La Presse

Rispondi