Migranti, due barconi affondano al largo della Libia: morte 150 persone

Secondo l’Onu almeno 132 persone sarebbero state soccorse

Le due imbarcazioni si sarebbero capovolte nelle acque davanti a Khoms, a circa 120 chilometri a est della capitale Tripoli. Grandi (Unhcr): «È il peggiore naufragio dell’anno». Era ancora buio ieri mattina sul mare lungo le coste libiche quando si è consumata una delle più gravi stragi di migranti degli ultimi tempi. Almeno 115 dispersi e 134 salvati, secondo Ayoub Qassem, portavoce dei guardacoste nella capitale. Ieri sera si parlava di alcuni corpi recuperati, pochissimi. Le ricerche continuano anche con l’aiuto dei pescatori.

Approfondisci: Corriere della Sera

Rispondi