Milano, insulti e minacce: Liliana Segre sotto scorta

Il provvedimento è dovuto principalmente allʼescalation di insulti e minacce rivolti sui social contro la senatrice

Ha quasi 90 anni, è sopravvissuta ai campi di sterminio e ora, per questioni di sicurezza, dovrà muoversi sotto scorta. Da oggi infatti due carabinieri “veglieranno” su Liliana Segre. La misura di protezione è stata ratificata mercoledì mattina dal prefetto di Milano Renato Saccone. Il provvedimento è dovuto principalmente all’escalation di insulti e minacce rivolti sui social contro la senatrice e per i suoi sempre maggiori impegni pubblici.

Approfondisci: Tgcom24

Rispondi