Europa League: Celtic ribaltato, Milan ai sedicesimi

Pioli festeggia ritorno con una rimonta,ora in palio primo posto

A questo punto, vincere giovedì prossimo a Praga servirà ai rossoneri solo per provare a soffiare il primo posto ai francesi (a +1), ma non sarà una gara da dentro o fuori. E quindi nel tour de force di dicembre potranno concentrare le energie sull’obiettivo di mantenere la testa del campionato. Intanto Pioli, tornato in panchina dopo il coronavirus, festeggia un 4-2 in rimonta, contro un Celtic che ha sprecato due gol di vantaggio e l’occasione di dare una svolta alla propria stagione. Mentre Lennon rischia l’esonero, il collega italiano vede il suo Milan fare un altro passo avanti, anche se le difficoltà di Rebic rendono ancora più urgente il recupero di Ibrahimovic, che intanto ha applaudito le giocate di Hauge, autore di un gol e un assist. Il primo quarto d’ora da incubo ha anche confermato le considerazioni pre-partita di Maldini, secondo cui il Milan “a volte in Europa trova più difficoltà: il ritmo è diverso, si gioca un calcio meno tattico e più fisico, e questo scombussola un po’”.

Approfondisci: ANSA

Rispondi