Morti in casa a Rovigo

I coniugi avevano 71 e 76 anni, lei era stata colpita da un ictus. Tra le ipotesi omicidio-suicidio

A Rovigo nel tardo pomeriggio del giovedì dell’Epifania sono stati trovati morti in casa due coniugi di 71 e 76 anni.

La donna era riversa in camera da letto, il marito è stato trovato impiccato poco distante.

L’ipotesi è che si tratti di un omicidio-suicidio, ma non si esclude per il momento che per la donna si sia trattato di morte naturale: Guglielmina Pasetto, questo il nome della vittima, era da tempo invalida a causa di un ictus ed era curata e seguita dal marito.

A dare l’allarme i nipoti dopo la mancata risposta alla telefonata giornaliera.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi