Blitz dell’Antimafia: 16 arresti nel clan Pillera-Puntina

Gli agenti della polizia hanno fermato gli indagati per associazione di tipo mafioso, estorsione e usura

La Polizia ha inferto un altro colpo alla Mafia. Gli agenti di Catania, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, hanno arrestato 16 persone appartenenti al clan Pillera-Puntina. Il blitz ha portato al fermo di indagati per associazione di tipo mafioso, estorsione e usura.

Le indagini della Polizia hanno fatto emergere diverse attività criminali riconducibili al clan; fra queste anche un panificio messo a ferro e fuoco durante un raid punitivo e prestiti a usura con tassi mensili del 10%. Una nota pasticceria è stata a lungo vittima di estorsione e sarebbe stata costretta a versare, in occasione di Natale e Pasqua, 2.500 euro in contanti, oltre a dover consegnare periodicamente cesti e prodotti dolciari.

Il mandato per gli arresti è stato emesso dal gip Pietro Currò a partire dalla richiesta dei sostituti procuratori della Dda, coordinato dall’aggiunto Ignazio Fonzo. Le indagini sono iniziate nel 2015 e riguardano la cosca di Catania che fa riferimento a Salvatore Pillera, già in carcere.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA

Rispondi