Boom per podcast e audiolibri in Italia

Secondo i dati Audible, il nostro è il secondo Paese europeo per ascolto di contenuti audio

 Il 2021 è stato un anno d’oro per l’intrattenimento in formato audio in Italia. Il consumo di podcast e audiolibri è cresciuto tantissimo nel nostro Paese, registrando rispettivamente un +4% (per un totale di 14,5 milioni di ascoltatori) e un +11% (per un totale di 10 milioni di ascoltatori) rispetto al 2020. Sono i dati che emergono da una ricerca condotta ad aprile 2021 da NielsenIQ per Audible, società Amazon tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di audio entertainment (audiolibri, podcast e serie audio).


Audible Compass 2021 – un’ulteriore ricerca commissionata da Audible – conferma che, dopo l’incremento dato dalla pandemia, l’audio entertainment in Europa è ormai entrato a pieno titolo nella quotidianità delle persone. Il Paese in cui si ascoltano più contenuti audio è la Spagna (55%); subito dopo c’è l’Italia (46%), seguita da Regno Unito (35%), Germania (42%) e Francia (37%).

La maggior parte degli intervistati ha dichiarato di ascoltare audiolibri o podcast a casa. Pochi quelli ceh ascoltano contenuti audio mentre cucinano (16% contro il 20% della media europea), in macchina (18% degli intervistati contro il 24% della media europea).

Molto apprezzata la possibilità di contrastare la cosiddetta “screen fatigue”, fenomeno per cui il 64% degli intervistati dichiara di passare troppo tempo davanti agli schermi. Amati anche i contenuti originali: il 77% degli intervistati giudica positivamente le storie fatte appositamente per l’ascolto.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi