Ex M5S: al Colle voteremo Paolo Maddalena

Il giurista e vicepresidente emerito della Corte Costituzionale è stato selezionato dagli esuli pentastellati con un sondaggio

Gli esuli dal Movimento Cinque Stelle hanno sciolto le riserve sul loro candidato. Il gruppo di parlamentari, fra deputati e senatori, voteranno il nome di Paolo Maddalena per la presidenza alla Repubblica.

Maddalena è un giurista e vicepresidente emerito della Corte Costituzionale; la sua nomina è stata ufficializzata dopo un sondaggio effettuato dal gruppo, che aveva proposto ai votanti una rosa di 13 candidati. Il magistrato, secondo il Gruppo Misto, rappresenta una figura super partes e di “alto profilo morale“.

Come spiegano i parlamentari, Maddalena si è distinto per le sue battaglie a tutela “dei beni pubblici demaniali, della legalità, della sovranità popolare e della nostra Costituzione“. Una figura sulla quale “tutte le forze politiche potrebbero convergere“.

Fra fuoriusciti ed espulsi dal Movimento, perlopiù esuli in risposta all’ingresso nella maggioranza che oggi supporta il Governo Draghi, si contano una 40ina circa di parlamentari che potrebbero quindi fare la differenza.

L’annuncio arriva mentre il presidente della Camera Fico, anch’esso pentastellato, ha lanciato un appello per eleggere una figura “condivisa” e dall'”alta moralità” (qui le sue parole), assicurando una votazione serrata per arrivare alla fumata bianca prima del 3 febbraio, termine ultimo del mandato di Mattarella.

Anche il centrodestra ha svelato il suo candidato nella figura di Silvio Berlusconi. Frena sui nomi il Pd che prende tempo per la ricerca di un candidato super partes ed esterno ai “giochi politici” (qui lo scontro Letta-Salvini).

di: Marianna MANCINI

FOTO: PIXABAY

Rispondi