Studentessa Usa stuprata a Roma: è caccia all’uomo

I fatti risalgono al 15 ottobre del 2021. L’uomo l’avrebbe drogata e violentata nel suo appartamento, prima di fuggire con soldi e gioielli

Sarebbe stata drogata, violentata e rapinata da un 30enne conosciuto in locale di Testaccio, Roma: è questa la denuncia di una studentessa americana 19enne della John Cabot University. I fatti risalirebbero allo scorso 15 ottobre.

Gli investigatori sospettano che il giovane possa aver usato la cosiddetta “droga dello stupro” per rendere incosciente la vittima. Stando al racconto di lei, infatti, l’uomo le avrebbe offerto un drink nel locale dove si trovava insieme a delle amiche. La mattina dopo si sarebbe poi svegliata in un luogo che non conosceva insieme allo sconosciuto.

«Dorme tutto il sabato e gran parte della domenica. Il lunedì successivo contatta il medico della John Cabot University. Poi va all’ospedale dove i medici confermano ciò che è accaduto» – è il racconto, riportato da Il Messaggero.

Si procede ora nel tentativo di identificare il 30enne dopo che la sua abitazione è stata perquisita dietro ordine del pm Eleonora Fini. Di lui, nella casa, non c’era traccia, così come dei soldi e dei gioielli che avrebbe rubato alla vittima, ora rientrata negli Stati Uniti.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi