Il freddo arriva dalla Russia

L’anticiclone di alta pressione verrà spazzato via da venti gelidi e aria umida

L’inverno sembra essere destinato a durare ancora per un po’: l’alta pressione, infatti, verrà spazzata via dalla pioggia e dalle nevicate anche a bassa quota provenienti dalla Russia.

Sembrerebbe che già oggi si verificherà un primo cedimento della struttura anticiclonica con deboli infiltrazioni d’aria umida. Al Nord, in pianura, tornerà la nebbia che diventerà basse nubi nelle zone costiere centro-settentrionali.

Da domani, giovedì 20 gennaio, poi, avverrà il cedimento finale con l’arrivo di venti umidi oceanici carichi di nubi che arriveranno al Centro, sull’Adriatico e sul basso Tirreno. Al Centro-Sud tornerà la neve: prima dai 1.200 metri e poi in calo a causa dei venti freddi.

Le correnti gelide della Russia, ovviamente, comporteranno un drastico calo termico su gran parte dell’Italia.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi