Attacco hacker alla ULSS 6 di Padova: la Procura sequestra il sito

Nei giorni scorsi l’Unità Locale Socio Sanitaria aveva subito un attacco informatico da parte di soggetti ignoti che si sono appropriati di alcuni documenti hanno criptato i sistemi informatici rendendoli inutilizzabili

La Procura della Repubblica di Venezia ha disposto il sequestro preventivo d’urgenza del sito internet dove erano stati pubblicati i dati trafugati alla ULSS 6 di Padova, corrispondente al dominio uzbeko lockbitatp.uz.

Il provvedimento è stato eseguito dalla Polizia Postale che lo ha notificato a tutti gli Internet Service Provider italiani che hanno così inibito l’accesso ai contenuti.

Nei giorni scorsi l’Unità Locale Socio Sanitaria aveva subito un attacco hacker da parte di soggetti ignoti che si sono appropriati di alcuni documenti informatici dell’ente e hanno criptato i sistemi informatici rendendoli per breve tempo inutilizzabili. Gli hacker hanno chiesto all’ULSS 6 il pagamento di una somma di denaro per la decriptazione, minacciando di pubblicare i documenti personali e sanitari.

di: Francesca LASI

FOTO: PIXABAY

Rispondi