Ex dipendente dell’ambasciata Usa arrestato per droga a Mosca

Il cittadino statunitense Mark Fogel è accusato di possesso e spaccio di stupefacenti

Mark Fogel, cittadino statunitense ed ex dipendente dell’ambasciata Usa a Mosca, è stato arrestato nella Capitale Russa per possesso e spaccio di stupefacenti. Secondo quanto riferito dal Ministero dell’Interno, l’ordine di arresto per l’uomo è arrivato dalla Corte del comune di Khimki, vicino Mosca, con la motivazione che “avrebbe potuto rifugiarsi nell’ambasciata“.

L’appartamento di Fogel è stato perquisito dopo il suo arresto. A quanto si apprende in un primo momento era stata arrestata anche sua moglie, in seguito rilasciata dalle autorità russe.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/WEB/https://ru.usembassy.gov/pride-month-2020/

Rispondi