Incidente jet: il pilota sopravvissuto è il top gun Goattin

L’ex pilota istruttore dell’Aeronautica militare italiana ha subìto un trauma al volto ma le sue condizioni sarebbero sotto controllo

Il pilota sopravvissuto all’incidente aereo avvenuto oggi sul monte Legnone (leggi qui), in provincia di Lecco, è Giampaolo Goattin, 53 anni, originario della provincia di Verona e residente in provincia di Torino, ex pilota istruttore dell’Aeronautica militare italiana. Goattin è stato nell’Aeronautica dal 1986 al 2007 quindi è diventato collaudatore dell’Aermacchi poi di Leonardo.

Nel 2002 è stato il primo pilota non americano insignito del titolo “Flight Commander Of The Year” e nel corso del servizio prestato al 56esimo stormo Luke Air Force Base, in Arizona, negli Stati Uniti, ha ottenuto il premio Top Gun per il tiro “aria suolo”.

Goattin, resosi conto del problema a bordo del jet, insieme al collega inglese deceduto, avrebbe diretto il velivolo verso la montagna, in una zona disabitata, facendosi poi espellere dall’abitacolo poco prima dello schianto. Atterrato col paracadute, ha subìto un trauma al volto ed è stato ricoverato a Milano ma le sue condizioni sarebbero sotto controllo. 

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/FACEBOOK

Rispondi