Jet si schianta sul Monte Legnone: un pilota morto, l’altro gravissimo

I piloti erano impegnati nel collaudo dell’aereo militare prima della consegna all’arma committente. Entrambi sono riusciti a lanciarsi prima dell’esplosione

È stato ritrovato anche il secondo pilota che si è gettato dall’aereo militare schiantatosi questa mattina sul monte Legnone, tra le province di Lecco, Sondrio e Bergamo. Il disperso e il suo compagno sono riusciti a lanciarsi dal velivolo prima dell’esplosione, uno è morto mentre l’altro è gravissimo.

Stando a quanto emerso l’Alenia Aermacchi T-346A partito dalla base di Venegono, in provincia di Varese, era ancora in fase di test preliminare prima della consegna all’armata committente. Non si conoscono ancora le cause dell’incidente.

Tre velivoli e le squadre di terra dei vigili del fuoco sono state impegnate nelle ricerche del pilota che collaudava il velivolo.

Stando a quanto riferito dai testimoni della zona, una palla di fuoco è stata vista schiantarsi sulla parete della montagna mentre il boato è stato udito in tutta l’area circostante, insieme alla nube nera che si è alzata dal luogo dell’impatto.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/ VIGILI DEL FUOCO

Rispondi