Ucraina, Polonia propone missione di pace

Il ministro degli Esteri russo: “Usa vogliono il monopolio del mondo”. Putin a colloquio con Scholz

Il portavoce del Governo polacco Piotr Mueller ha annunciato che il Governo si prepara a pesentare l’idea di una missione di pace in Ucraina al vertice della Nato e al Consiglio Europeo. Mueller ha sottolineato che non sarebbe una missione che porterebbe a un conflitto diretto con Mosca: «deve avvenire in luoghi che non sono attualmente occupati dalla Russia per inviare un chiaro segnale che non siamo d’accordo con i crimini di guerra».

Il ministro degli Esteri russo Lavrov ha tenuto oggi una conferenza stampa parlando della guerra in Ucraina, rilasciando dichiarazioni aggressive soprattutto nei confronti degli Usa: «gli Stati Uniti vogliono il monopolio del mondo – ha accusato – noi sopravvivremo alle sanzioni, ci hanno reso più forti. Il nostro dovere è proteggere i russi in Ucraina, il regime di Zelensky li vuole fuori dal Paese. Abbiamo prove di attacchi nelle province filorusse e di armi chimiche detenute sotto Kiev».

«Noi non abbiamo mai chiuso la porta all’Occidente, l’hanno chiusa loro – ha concluso – noi siamo disponibili a cooperare con tutti coloro che sono pronti a farlo sulla base del rispetto reciproco».

Il presidente russo Vladimir Putin ha avuto questa mattina un colloquio telefonico con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Il Cremlino ha riferito che Putin ha detto a Scholz che Kiev sta cercando di “ritardare i negoziati, presentando nuove proposte irrealistiche”. Durante la call, Putin ha affermato che Mosca è pronta a continuare a cercare soluzioni nel colloqui con l’Ucraina e Scholz ha sollecitato il cessate il fuoco “il più rapidamente possibile”, chiesto un miglioramento della “situazione umanitaria” e progressi nella ricerca di una soluzione diplomatica. 

di: Micaela FERRARO

FOTO: EPA/EVGENIA NOVOZHENINA / POOL

Rispondi