Lunedì riunione sul dl Ucraina, non si esclude la fiducia

Zingaretti ha ribadito che un no del M5S all’aumento delle spese militari non metterebbe a rischio la maggioranza di Governo

Lunedì 28 marzo, in serata, si terrà una riunione tra i capigruppo di maggioranza al Senato e il Governo. L’incontro verterà sul cosiddetto dl Ucraina che approderà a Palazzo Madama la prossima settimana.

Al momento non è esclusa nessuna ipotesi, compresa la possibilità che l’Esecutivo apponga la fiducia al provvedimento. Questa eventualità farebbe decadere tutti gli emendamenti al testo e gli ordini del giorno, compresa l’istanza di Fratelli d’Italia sull’aumento delle spese militari.

A questo proposito si è espresso anche Zingaretti. Il presidente della Regione Lazio ha ribadito che il mancato sostegno dei M5S all’aumento delle spese militari in Italia non metterebbe in crisi la maggioranza, né al Governo né a livello amministrativo: «questo mi sentirei assolutamente di escluderlo».

«Mi auguro che alla fine si trovi un compromesso – ha ribadito – Francamente non credo che questo possa portare ad un logoramento, in un tempo come questo, sulla stabilità di livelli di governo e di alleanze».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/TWITTER NICOLA ZINGARETTI

Rispondi