Orge e cocaina per Madison Cawthorn

Il giovane politico 26enne repubblicano ha rivelato durante un’intervista per un podcast di essere stato invitato a festini e orge

Clamore e stupore negli Stati Uniti a seguito delle dichiarazioni rilasciate di un giovane deputato repubblicano, il 26enne Madison Cawthorn.

Il politico, durante un’intervista per un podcast, Warrior Poet Society, pubblicato la scorsa settimana, ha rivelato di essere stato invitato a festini e orge a base di cocaina nel cuore di Capitol Hill, sede del governo.

«Essendo un ragazzo di 26 anni a Washington, dove l’età media è di 60 o 70 anni, vieni invitato spesso a partecipare ad ‘incontri sessuali’ a casa di qualcuno. E quando arrivi ti rendiconto di essere capitato in un’orgia» ha confessato pubblicamente il deputato trumpiano. E aggiunge: «Poi vedi alcune delle persone che fanno le battaglie contro le droghe farsi una botta di cocaina davanti a te, è una cosa folle».

Ovviamente le rivelazioni non sono passate inosservate e hanno suscitato lo sdegno di repubblicani e democratici. I primi hanno definito “inaccettabili” le parole di Cawthorn, al punto di valutare un’azione disciplinare. A seguire, invece, la democratica Alexandria Ocasio-Cortez accusa i repubblicani di ipocrisia, citando il caso del repubblicano della Floria, Matt Gaetz, accusato di aver avuto una relazione con una minorenne e sfruttamento della prostituzione.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: ANSA/JIM LO SCALZO/STF

Rispondi