Zelensky: “stop negoziati se Mosca uccide soldati a Mariupol”

Il presidente ucraino ha tenuto una conferenza stampa a Kiev. Domani incontrerà il Segretario di Stato Usa Blinken. La Polonia ha fornito a Kiev armi per il valore di 1,6 miliardi di dollari

Continua la guerra in Ucraina. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha tenuto la prima conferenza stampa in presenza dei giornalisti a Kiev.

«Non ho proprio il diritto di avere paura. I russi non considerano l’Ucraina uno stato indipendente, non rispettano la cultura o i valori degli ucraini. Non pensano che abbiamo il diritto all’indipendenza, il che significa che per loro non abbiamo diritto alla vita. La soluzione migliore per arrivare a una soluzione diplomatica e fermare la guerra sarebbe un incontro tra lui e il presidente russo Vladimir Putin. Dobbiamo cercare di raggiungere questo obiettivo. In Russia i media governativi hanno fomentato l’odio per l’Ucraina. Domani incontrerò il Segretario di Stato Usa Antony Blinken; spero ci saranno ulteriori aiuti .Se i militari ucraini ancora a Mariupol verranno uccisi, Kiev abbandonerà i negoziati con la Russia.Vorrei che il Papa aiutasse a sbloccare i corridoi umanitari verso Mariupol, e gli abbiamo chiesto di farlo. L’Italia ha dimostrato un grande sostegno nei nostri confronti e la ringrazio. Si è schierato dalla nostra parte in modo chiaro non solo il popolo italiano ma anche il Governo e il premier Draghi. Lo aspettiamo » ha detto il leader ucraino.

Zelensky ha poi definito “illogica” la decisione del segretario generale dell’Onu Antonio Guterres di recarsi prima a Mosca – dove è atteso martedì – che a Kiev.

Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, e il capo del Pentagono, Lloyd Austin “non dovrebbero presentarsi a Kiev a mani vuote” ha detto Zelensky nell’annunciare l’arrivo nella capitale ucraina dei due esponenti dell’amministrazione Biden. «Ci aspettiamo cose specifiche e armi specifiche». La visita non è stata ancora confermata dal Pentagono e un portavoce della Casa Bianca ha detto di non aver commenti da fare in proposito.

In precedenza Zelensky ha avuto un colloquio telefonico con il premier britannico Boris Johnson, durante il quale è stata discussa la “nuova fase” degli aiuti militari britannici a Kiev. Lo ha dichiarato il vice capo dello staff di Zelensky, Andriy Sbiga alla televisione nazionale.

La Polonia ha fornito armi all’Ucraina per un valore di 1,6 miliardi di dollari. Lo ha annunciato il primo ministro Mateusz Morawiecki. L’iniziativa è diretta a “difendere la sovranità dell’Ucraina, della Polonia e dell’Europa”.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/SERGEY DOLZHENKO

Rispondi