La storia d’amore tra il principe e la modella finisce con una denuncia

Secondo il legale di Giacomo Bonanno Di Linguaglossa, l’uomo sarebbe stato manipolato da Tanya Yashenko

È finita con una denuncia per circonvenzione di incapace con tanto di perizia psichiatrica allegata e indebito utilizzo di carta di credito, la storia d’amore durata due anni tra il principe  Giacomo Bonanno Di Linguaglossa e la modella Tanya Yashenko.

Una relazione, quella iniziata nel 2019 tra il principe 52enne e la modella 36enne, costellata di costosissimi regali, tra cui un B&B da 58mila euro, una Mercedes da 80mila, viaggi extralusso intercontinentali e bonifici bancari.

Il legale del principe, però, ha presentato una denuncia nei confronti della donna perché “la 36enne effettuava transazioni in suo favore tramite un pos intestato a se stessa, per un importo di 42mila dollari”.

«Le capacità manipolative della donna – spiega l’avvocato Armando Fergola a Il Messaggero – rivolte a un uomo già fragile caratterialmente le hanno consentito di percepire un profitto illegittimo attraverso condotte penalmente rilevanti. Il mio assistito è caduto in un meccanismo di autosvalutazione indotto dalla donna».

Alla modella bielorussa vengono contestate responsabilità penali e richiesto un risarcimento danni. Sarà un giudice a esprimersi sulla vicenda.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA

Rispondi