Maltempo in Pakistan, 44 morti

La neve ha provocato la morte per assideramento di decine di persone, rimaste intrappolate nelle loro auto

Si aggiorna il bilancio delle vittime dopo un’altra notte di forti nevicate in Pakistan (qui gli ultimi aggiornamenti). Da ieri 44 persone hanno perso la vita per congelamento o per incidenti legati alla neve, di cui almeno 10 bambini; i feriti al momento sarebbero 41.

Nelle strade della cittadina di Murree, nel Punjab, diverse persone sono rimaste intrappolate in coda nella propria auto, in attesa di soccorsi, e sono morte per assideramento.

Nella stessa regione sono morte altre 7 persone a causa del crollo di un tetto, sovraccaricato dalla neve. Un altro tetto crollato nel Beluchistan ha ucciso due bambini.

Altra zona colpita nel Paese è il distretto nord-occidentale del Khyber Pakhtunkhwa, vicino al confine con l’Afghanistan, dove il maltempo, fra neve e violenti piogge, ha ucciso 12 persone. Infine, altre segnalazioni di vittime sono giunte da Galyat, un’area tra Murree e il distretto di Abbottabad di Khyber Pakhtunkhwa.

A tutto questo va naturalmente ad aggiungersi il bilancio dei danni materiali a strade, infrastrutture, abitazioni. È previsto un miglioramento delle temperature, che hanno toccato i -8°, almeno tra 72 ore; nel frattempo, nella giornata di oggi si prevedono nuove nevicate.

di: Marianna MANCINI

FOTO: EPA/INTER SERVICES PUBLIC RELATIONS

Rispondi