Onu in Libia, Williams incontra Jerandi

Il Consigliere speciale del segretario generale dell’Onu per la Libia a colloquio con il ministro tunisino degli Esteri

Questa mattina si è tenuto un colloquio tra il ministro tunisino degli Esteri Othman Jerandi e il consigliere speciale del segretario generale dell’Onu per la Libia Stephanie Williams.

Al centro dell’incontro la ripresa del processo politico nel Paese. Secondo una nota emessa dal ministero degli Esteri di Tunisi, l’attenzione si è “concentrata sugli sforzi compiuti dalla missione Onu in Libia dopo il rinvio delle elezioni, in coordinamento con le varie parti libiche. – Viene anche precisato come Jerandi abbia ribadito – il suo fermo sostegno alle scelte degli amici libici di preservare l’interesse supremo del loro Paese, chiedendo la ripresa del dialogo per garantire la sicurezza della Libia e preservare la stabilità della Libia l’intera regione».

Jerandi ha ricordato la posizione del presidente tunisino Saied che sostiene un accordo interlibico. Da parte sua, invece, Stephanie Williams ha elogiato il ruolo svolto dalla Tunisia per promuovere il dialogo tra libici e ha elogiato “il contributo della Tunisia all’avanzamento del processo politico in Libia, in particolare durante il suo mandato al Consiglio di sicurezza dell’ONU come membro non permanente per la legislatura 2020-2021″.

Alla fine dell’incontro, su Twitter, Williams ha scritto: «abbiamo sottolineato l’importanza di mantenere lo slancio positivo in Libia per portare avanti il processo politico, compreso lo svolgimento delle elezioni nazionali il prima possibile ed è stata sottolineata l’importanza del ruolo dei paesi vicini della Libia nel sostenere il popolo libico nella sua ricerca di pace, sicurezza e stabilità».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi