Processo Spada, udienza slitta al 13 gennaio

La discussione della Cassazione rimandata per la sostituzione di un componente del collegio

Slitta in Cassazione il maxiprocesso sul clan Spada: l’udienza si era celebrata lo scorso 10 dicembre davanti ai supremi giudici della prima sezione penale e la lettura del dispositivo doveva tenersi questa mattina, ma alle parti in aula è stato comunicato che la discussione sarà rinnovata.

Il problema è la sostituzione di un componente del collegio: l’udienza quindi si terrà il 13 gennaio, quando è attesa anche la sentenza.

Lo scorso 10 dicembre nel corso dell’udienza, il procuratore generale della Cassazione Luigi Birritteri aveva chiesto di confermare l’associazione a delinquere di stampo mafioso per il clan e aveva sollecitato l’inammissibilità o il rigetto dei ricorsi degli imputati, chiedendo la conferma delle pene già inflitte. Era stato anche richiesto un nuovo processo d’Appello perché fosse riconosciuta la responsabilità per il duplice omicidio per Carmine Spada, la cui pena si era ridotta in secondo grado.

Il maxi processo al clan è nato dalle indagini della Dda di Roma, che aveva portato all’operazione Eclissi il 25 gennaio 2018: i reati contestati erano omicidio, estorsione, usura. Tra gli episodi contestati, il duplice omicidio di due esponenti del clan rivale: Giovanni Galleoni detto Baficchio e Francesco Antonini detto ‘Sorcanera’, avvenuto il 22 novembre del 2011 nel centro di Ostia.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi