Cassazione: “Indagare per violenza sessuale chi invia foto porno a minore”

Il 32enne aveva fatto ricorso per contestare la custodia cautelare. Per gli ermellini si può contestare lo stupro anche senza contatto fisico E’ legittimo contestare la violenza sessuale anche a chi invia foto hard via WhatsApp a un minore. Lo ha stabilito la terza sezione penale della Cassazione lasciando in cella un 32enne indagato per avere inviato messaggi e foto esplicite ad una minorenne invitandola … Continua a leggere Cassazione: “Indagare per violenza sessuale chi invia foto porno a minore”

‘Ndrangheta: arrestata ex direttrice carcere Reggio Calabria

Ai domiciliari con l’accusa di concorso esterno mafia L’ex direttrice del carcere di Reggio Calabria, Maria Carmela Longo, è stata arrestata con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Il gip ha disposto nei suoi confronti gli arresti domiciliari su richiesta del procuratore Giovanni Bombardieri e dei sostituti procuratori della Dda Stefano Musolino e Sabrina Fornaro. L’inchiesta che ha portato all’arresto, condotta dal Nucleo investigativo … Continua a leggere ‘Ndrangheta: arrestata ex direttrice carcere Reggio Calabria

Terrore sul bus, Sy condannato a 24 anni

L’uomo dirottò e incendio l’autobus con una cinquantina di ragazzi a bordo. ‘Sequestro con finalità di terrorismo’. La mamma di Adam, il ragazzino eroe: ‘Non l’ha fatto per i migranti’. Salvini e Meloni: sconti tutta la pena I giudici della Corte d’Assise di Milano, che hanno condannato Sy per il bus dirottato lo scorso anno, hanno disposto anche nei confronti dell’imputato il versamento di provvisionali … Continua a leggere Terrore sul bus, Sy condannato a 24 anni

Graziano Mesina in fuga dopo conferma condanna a 30 anni

Lo scrive l’Unione Sarda. Dopo la conferma della Cassazione, “ora per l’ex primula rossa si riaprono le porte del carcere con un provvedimento che potrebbe arrivare in queste ore” Graziano Mesina è in fuga dopo che la Cassazione ha respinto il ricorso presentato dai suoi legali, rendendo così definitiva la condanna a 30 anni di reclusione. Ne dà notizia il quotidiano L’Unione Sarda. “Ora per … Continua a leggere Graziano Mesina in fuga dopo conferma condanna a 30 anni

GIUSTIZIATO

Anm a Palamara, basta mistificazioni. ‘Regole si rispettano’. “Lui mente. Regole si rispettano anche quando non fanno comodo” dice la giunta dell’Associazione. Bongiorno: ‘Il caso non riguarda solo lui’ “Quando dice che non ha avuto spazio per difendersi, Palamara mente” e “cerca ora di ingannare l’opinione pubblica con una mistificazione dei fatti”. Così la giunta dell’Associazione nazionale magistrati replica a Luca Palamara, l’ex presidente dell’Anm … Continua a leggere GIUSTIZIATO

Interrogato

Inchiesta su zone rosse, oggi l’audizione di Conte La procura di Bergamo ascolterà oggi, come persona informata sui fatti, il premier Giuseppe Conte sulla mancata istituzione della zona rossa nei comuni di Nembro e Alzano Lombardo all’inizio dello scorso marzo. Con lui saranno ascoltati anche i ministri della Salute Roberto Speranza e dell’Interno Luciana Lamorgese. “Le cose che dirò al pm, come persona informata sui … Continua a leggere Interrogato

Riformare subito

Luca Palamara ricevuto al Quirinale, dubbi sul portavoce di Mattarella: Csm, ombre anche sul Colle Il caso-Csm, esploso con le intercettazione di Luca Palamara e altre toghe scatenate contro Matteo Salvini, lambisce anche il Quirinale. In particolare, Stefano Erbani, di fatto il portavoce di Sergio Mattarella, colui il quale un anno fa fece sapere ai vertici del Consiglio superiore della magistratura che il Quirinale esigeva … Continua a leggere Riformare subito

Mafia, al via l’operazione rientro in cella. Una lista segreta del Dap con venti boss

Per effetto del decreto Bonafede, ieri pomeriggio il primo padrino è stato già trasferito dai domiciliari in una struttura sanitaria penitenziaria: è Antonino Sacco, capomafia palermitano del clan di Brancaccio Il primo boss è tornato in cella ieri pomeriggio: il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha trovato un posto in una struttura sanitaria carceraria al capomafia palermitano Antonino Sacco, 65 anni. E così, sulla base del nuovo … Continua a leggere Mafia, al via l’operazione rientro in cella. Una lista segreta del Dap con venti boss

Mafia: maxiblitz a Palermo, 91 arresti. “Pronti a sfruttare la crisi Covid”

Colpo a clan dell’Acquasanta Arenella, sequestrati 15 mln euro La Guardia di Finanza di Palermo ha arrestato 91 tra boss, gregari, estortori e prestanomi di due storici clan palermitani dell’Acquasanta e dell’Arenella. In manette sono finiti esponenti di storiche famiglie mafiose palermitane come quelle dei Ferrante e dei Fontana. Le accuse contestate sono a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, intestazione fittizia di beni, ricettazione, … Continua a leggere Mafia: maxiblitz a Palermo, 91 arresti. “Pronti a sfruttare la crisi Covid”

Bonafede: “In cantiere dl per rivalutare scarcerazioni boss”

“E’ in cantiere un decreto legge che permetterà ai giudici, alla luce del nuovo quadro sanitario, di rivalutare l’attuale persistenza dei presupposti per le scarcerazioni di detenuti di alta sicurezza e al 41 bis” Lo ha detto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, rispondendo al Question time alla Camera. “La linea che ho seguito nella mia azione da ministro è stata, è e sarà sempre … Continua a leggere Bonafede: “In cantiere dl per rivalutare scarcerazioni boss”

Weinstein colpevole di violenza sessuale e stupro. Rischia 25 anni di carcere

Dei tre verdetti di non colpevolezza, due riguardavano l’accusa più grave, aggressione sessuale predatoria, che avrebbe potuto comportare per l’ex produttore di Hollywood anche una condanna all’ergastolo Harvey Weinstein è stato riconosciuto colpevole di violenza sessuale e stupro al processo di New York. Dei tre verdetti di non colpevolezza, due riguardavano l’accusa più grave, aggressione sessuale predatoria, che comportava una possibile condanna dell’ex produttore all’ergastolo. … Continua a leggere Weinstein colpevole di violenza sessuale e stupro. Rischia 25 anni di carcere

Capitano Ultimo, Consiglio di Stato ripristina la scorta al carabiniere che arrestò Riina

Palazzo Spada ha sospeso la decisione del Tar del Lazio Il Consiglio di Stato ha confermato la scorta, “tutela su auto non protetta”, per il colonnello dei carabinieri Sergio De Caprio, il Capitano Ultimo che arrestò Totò Riina. Palazzo Spada ha sospeso la decisione del Tar del Lazio, che con un’ordinanza aveva respinto la richiesta di De Caprio di sospendere il provvedimento che gli toglieva … Continua a leggere Capitano Ultimo, Consiglio di Stato ripristina la scorta al carabiniere che arrestò Riina