Da Pasolini a Monet, il calendario culturale genovese

Svelati i prossimi appuntamenti di Palazzo Ducale che comprendono mostre nazionali e internazionali e cicli di incontri su vari temi fra donne, religione e scienza

La Fondazione di Palazzo Ducale a Genova ha svelato le prime tappe del suo calendario di appuntamento culturali per il 2022. I primi eventi dell’anno ruotano attorno a due grandi mostre, ma non mancano cicli di incontri con relatori da tutta Italia.

Inaugura l’anno espositivo della Fondazione genovese la mostra Guido Rossa fotografo. Anche in una piccola cosa, che aprirà venerdì 14 gennaio nella Sala Liguria. L’appuntamento si va ad aggiungere alle altre esposizioni in corso: Pier Paolo Pasolini. Non mi lascio commuovere dalle fotografie nella Loggia degli Abati, Hugo Pratt. Da Genova ai Mari del Sud nel Sottoporticato e Escher nell’Appartamento del Doge; mostra, quest’ultima, che ha già registrato 62mila presenze.

Fra gli eventi più attesi dell’offerta culturale di Palazzo Ducale c’è la mostra Monet. Capolavori dal Musée Marmottan Monet, Parigi, che inaugurerà a febbraio. In primavera sarà poi il turno di SUPERbaROCCO La forma della meraviglia. Capolavori a Genova tra 1600 e 1750.

La produzione culturale di Palazzo Ducale passa anche per un ricco calendario di incontri, che offre l’occasione di affrontare insieme ad esperti diverse tematiche di attualità. A partire da Le religioni e la donna, un ciclo di conferenze che partirà il 17 gennaio, in collaborazione con il Centro Studi Antonio Balletto, e proseguirà con cadenza settimanale.

Martedì 18 gennaio si parla di scienza con il ciclo di incontri La vita che verrà. Visioni scientifiche sul futuro dell’umanità. Inaugura la rassegna di incontri una lectio dell’astrofisico Amedeo Balbi, curatore della rassegna, che cercherà di rispondere alla domanda: C’è un futuro per l’umanità fuori dalla Terra? Infine, mercoledì 19 prenderà il via il programma di incontri legati alla mostra fotografica su Pasolini; apriranno le danze Paolo Giovannini e Filippo Buccarelli.

«È un inizio di 2022 ambizioso per Palazzo Ducale con una proposta che ha un respiro nazionale e internazionale – ha affermato nel corso della presentazione del calendario l’assessore alla Cultura di Regione Liguria Ilaria Cavo – la Liguria è al centro di un circuito culturale di rilievo».

di: Marianna MANCINI

FOTO: PIXABAY

Rispondi