Netanyahu verso il patteggiamento?

Se firmato, l’accordo potrebbe portare l’ex Primo Ministro israeliano fuori dalla scena politica per anni e innescare lotte per la leadership del “Likud”, il suo partito

L’ex primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu starebbe negoziando il patteggiamento nel processo che lo vede coinvolto per corruzione, frode e abuso di potere (leggi qui).

L’ex presidente della Corte Suprema, il giudice Aharon Barak, si è espresso in favore di questa soluzione a condizione che la condotta dell’ex premier venga bollata come “disonorevole”.

Sono in molti a sostenere che, se firmato, l’accordo potrebbe portare Netanyahu fuori dalla scena politica israeliana per sette anni e innescare lotte per la leadership del Likud, il partito di “Bibi”, alleguida dell’opposizione nazionalista in Parlamento.

Il premier Naftali Bennett ha già replicato di non temere ripercussioni e ha espresso la certezza che la sua coalizione di governo “continuerà a lavorare, per il bene dei cittadini di Israele”.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi