Terremoto in Calabria: scuole e uffici evacuati, treni sospesi

I sismografi hanno registrato una scossa di magnitudo 4.3 di fronte a Vibo Valentia. Bloccati cinque convogli a lunga percorrenza in direzione Roma

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 è stata registrata a largo del Golfo di Sant’Eufemia, di fronte a Vibo Valentia. Non si segnalano danni a cose o persone.

Il sisma è stato avvertito fino a Lamezia Terme, dove scuole e diversi edifici sono stati evacuati, Catanzaro e lungo la costa tirrenica cosentina. Tra questi anche l’aula bunker dove si sta svolgendo il maxi processo “Rinascia-Scott” alla ‘Ndrangheta.

La circolazione ferroviaria è stata momentaneamente sospesa lungo la linea Paola-Rosarno, a Tropea e tra Lamezia Terme e Catanzaro Lido per effettuare le dovute verifiche sui binari. I passeggeri sono stati dirottati su bus sostitutivi. Questo blocco avrà ripercussioni anche sui treni a lunga percorrenza che collegano la Calabria con la Capitale. I convogli sospesi sono cinque: due Frecce, due Intercity e un Italo, tutti diretti a Roma. Prosegue invece regolarmente il traffico sulla linea ionica.

Stando a quanto fatto sapere dall’Istituto nazionale di geofisica, il sisma avrebbe avuto origine a 9,9 chilometri di profondità.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi