Talebani, l’Ue riapre presenza minima per aiuti umanitari

Sono attesi per domenica i talebani a Oslo, si discuterà anche di diritti umani

 Dal 23 al 25 gennaio una delegazione di talebani si recherà in visita a Oslo per un vertice in cui si affronterà il problema della crisi umanitaria in Afghanistan e dei diritti umani (leggi qui). A renderlo noto, tramite un comunicato, il ministero degli Esteri norvegese. I talebani incontreranno le autorità non solo interne ma anche di altri Paesi e alleati, oltre a rappresentanti della società civile afghana.

L’Unione Europea ha fatto sapere di aver iniziato a ristabilire una “presenza minima” a Kabul per facilitare la consegna degli aiuti umanitari in Afghanistan. «La nostra presenza a Kabul non deve in alcun modo essere vista come un riconoscimento del governo talebano – ha detto il portavoce degli affari esteri Peter Stano in una dichiarazione. – Questo è stato chiaramente comunicato anche alle autorità de facto».

L’Ue ha di recente lanciato progetti per un valore di 268,3 milioni di euro, intensificando il sostegno vitale alla popolazione.

di: Micaela FERRARO

FOTO: PIXABAY

Rispondi