Turbativa d’asta: in appello assolti Garavaglia e Mantovani

In primo grado l’ex assessore lombardo della Lega era stato assolto mentre l’ex vicepresidente della Regione era stato condannato a oltre cinque anni

Si conclude con l’assoluzione di tutti gli imputati il processo in Corte d’Appello a Milano per l’accusa di turbativa d’asta su una gara per il servizio di trasporto di persone dializzate del 2014.

Tra gli imputati era coinvolto anche il ministro del Turismo ed esponente della Lega Massimo Garavaglia, a cui viene confermata l’assoluzione in primo grado “per non aver commesso il fatto” risalente a luglio 2019. Ai tempi dei fatti Garavaglia era assessore lombardo all’Economia.

Tra le assoluzioni compaiono anche l’ex vicepresidente della Regione Lombardia, Mario Mantovani, arrestato nel 2015 per corruzione, concussione e turbativa d’asta e condannato in primo grado a oltre cinque anni.

«Ho sofferto abbastanza, 7 anni sono lunghi, però sono convinto che alla fine alla cattiva giustizia si è contrapposta la buona di oggi», ha commentato Mantovani.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Rispondi