Asse Ucraina-Inghilterra, Johnson: “armi in arrivo”

Zelensky sente il premier britannico al telefono. “La ferita rimarrà aperta ma ricostruiremo tutto”

Oggi c’è stata una nuova telefonata tra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il premier britannico Boris Johnson durante la quale è stato fatto il punto sulla situazione bellica e sul risultato dei negoziati in corso. Johnson ha reiterato “il pieno sostegno” all’Ucraina e ha aggiunto che le armi inglesi sono in arrivo a Kiev.

Intanto Zelensky ha pubblicato un nuovo video sui suoi social: «la ferita nell’anima che ci è stata inflitta rimarrà per sempre aperta – ha detto – una guerra ingiusta e aggressiva ha sempre un prezzo alto per l’aggressore, ma qualunque cosa capiti alla Russia ciò non farà risorgere le nostre persone e non calmerà il nostro dolore. Ricostruiremo tutto, ma la vita sarà diversa, senza purtroppo migliaia dei nostri cari».

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, mercoledì prossimo terrà un discorso in video-conferenza all’Assemblea nazionale francese. Invece il cancelliere Scholz ha invitato i leader del G7 a riunirsi il prossimo giovedì a Bruxelles per discutere dell’invasione russa dell’Ucraina.

109 passeggini vuoti distribuiti su 6 file: è scattata una protesta silenziosa a Leopoli, nella piazza del mercato, per dire basta all’uccisione di bambini. I passeggini sono stati distribuiti di fronte al media center che accoglie, nella città dell’Ovest, giornalisti da tutto il mondo.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi