L’ex Puma Aramburu ucciso a Parigi

Il rugbista ha giocato per 22 selezioni con la Nazionale argentina di rugby. Sembra sia stato ucciso nel corso di una lite

Sarebbe stato ucciso durante una lite l’ex tre quarti della Nazionale argentina di rugby, Federico Martin Aramburu, ucciso con dei colpi di arma da fuoco esplosi da un’auto.

L’omicidio dell’ex Puma 42enne è avvenuto a Parigi, nei pressi di un locale di Saint Germain, dove il rugbista si trovava per motivi personali. Aramburu, infatti, risulta residente nei Paesi Baschi e secondo i suoi programmi sarebbe partito lunedì per l’Argentina.

«Secondo i primi elementi dell’indagine, sarebbe scoppiato un alterco tra quattro individui tra cui Aramburu, accompagnato da un amico, prima che i protagonisti venissero separati. Alla fine due uomini sono tornati davanti al bar in questione e hanno sparato più volte con una pistola contro l’argentino, uccidendolo. I due presunti colpevoli sono in fuga» – si legge sull’Equipe.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi