Ambasciatore russo: “con l’Italia rapporti fortemente degradati”

Il premier Draghi starebbe preparando una visita a Kiev. Lo riferisce Palazzo Chigi ma al momento non c’è alcuna conferma. Martedì incontro Putin-Guterres a Mosca

È il 58esimo giorno di guerra in Ucraina. L’ambasciatore russo in Italia Sergey Razov dichiara che i rapporti con il nostro Paese si sono fortemente deteriorati. Durante un’intervista alla trasmissione Stasera Italia su Rete Quattro, Razov ha affermato: «devo dire con rammarico che lo stato dei rapporti bilaterali è in forte degrado e non dipende da noi. Ci dispiace l’espulsione di 30 nostri diplomatici e a breve ci sarà una risposta adeguata, come prevede la prassi diplomatica. Per me è una logica strana che per arrivare alla pace devi mandare armi pesanti. Posso solo dire alle autorità italiane che con queste armi verranno uccisi civili e militari russi e questo non gioverà alle nostre relazioni».

Stando a quanto riferito da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio Mario Draghi starebbe preparando una visita a Kiev per incontrare il leader ucraino Volodymyr Zelensky. Al momento non c’è nulla di pianificato ma si starebbe pensando di organizzare la visita in tempi brevi, prima del viaggio negli Stati Uniti previsto intorno alla metà di maggio.

il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha annunciato che martedì il presidente russo Vladimir Putin riceverà a Mosca il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres.

L’Ue si prepara a varare il sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia la prossima settimana. Lo riporta Politico che cita fonti diplomatiche. Il nuovo pacchetto includerà divieti sulle importazioni di petrolio russo e potrebbe anche colpire più banche russe espellendole dal sistema di pagamenti internazionali Swift.

di: Francesca LASI

FOTO:ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Rispondi