Maturità, “senza protocollo di sicurezza l’esame sarà a distanza”

Il ministero ribatte: “Praticamente pronto”

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione ha dato il suo parere (non vincolante) sulʼordinanza sulla Maturità 2020: in assenza di protocolli stringenti di sicurezza raccomanda lʼesame da remoto. Il ministero delʼIstruzione rassicura. A poco più di un mese dal suo inizio – fissato per il 17 giugno – si avvicina sempre di più il momento dell’uffiicialità definitiva sulle modalità di svolgimento dell’esame di Maturità. Un percorso che, però, continua ad essere movimentato. E’ infatti arrivato oggi al ministero dell’Istruzione il tanto atteso parere ufficiale del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione sulle ordinanze predisposte da Viale Trastevere.

Approfondisci: Tgcom24

Rispondi