Vice, chi vince?

Harris-Pence: scontro su pandemia ma duello civile. Kamala, su virus fallimento storico. E Trump torna a Oval Office

Scintille sulla gestione della pandemia nel primo ed unico duello tv tra i candidati alla vicepresidenza nel 2020, l’uscente Mike Pence e la senatrice dem Kamala Harris, divisi dai pannelli di plexigas contro il virus sul palco della Kinsbury Hall della Utah University, a Salt Lake City. “Gli americani sono stati testimoni del piu’ grosso fallimento di una amministrazione presidenziale nella storia del nostro Paese”, ha attaccato la senatrice californiana, che ha accusato il tandem Trump-Pence di aver nascosto e minimizzato la gravita’ del coronavirus, rinfacciandogli i 210 mila morti e gli oltre 7,5 milioni di casi. “Il presidente ha messo la salute degli americani al primo posto e ha fatto quello che nessun altro presidente ha fatto, promuovendo la piu’ grande mobilitazione dalla seconda guerra mondiale in termini sanitari”, ha replicato Pence. La sua rivale pero’ non ha infierito su Trump che, ancora malato di Covid, e’ uscito dall’ospedale per salutare in auto i suoi fan, e’ tornato teatralmente alla Casa Bianca togliendosi la mascherina e ieri ha rotto la quarantena andando nell’ufficio Ovale, da dove in un video ha promesso gratis a tutti “la cura formidabile” che lo ha rimesso in piedi: un trattamento sperimentale a base di anticorpi sintetici non ancora autorizzato. Ma la Harris non e’ sembrata cercare il colpo del ko, forte forse dei sondaggi che danno Joe Biden avanti anche di 10 punti, come indica l’ultima rilevazione della Fox. A differenza del dibattito caotico e rissoso tra Trump e il candidato dem, i loro vice hanno dato vita ad una discussione “civile”, come aveva chiesto la moderatrice Susan Page di Usa Today.

Approfondisci: ANSA

Rispondi