Biden Vs Putin

Tensione al vertice tra il presidente russo e il leader statunitense. Al centro della discussione la situazione in Ucraina

Il summit virtuale tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il leader del Cremlino Vladimir Putin (leggi qui) si è tenuto in un’atmosfera solo apparentemente rilassata. Durante i saluti iniziali, Biden si è detto dispiaciuto di non aver incontrato il suo corrispettivo russo al G20 di persone e ha espresso la sua speranza di poter rimediare presto.

Ma che la situazione fosse molto tesa era già chiaro: l’argomento centrale della discussione è stato la situazione al confine con l’Ucraina, dopo che il ministero della Difesa di Kiev ha accusato Mosca di aver inviato carri armati e cecchini sulla linea di contatto e nei giorni scorsi uno scoop del Washington Post parlava di un’offensiva russa con 175 mila uomini che sarebbero pronti ad invadere l’Ucraina (ne abbiamo parlato qui).

Al termine del colloquio Biden ha discusso dell’esito con gli alleati europei e in seguito è arrivato il comunicato della Casa Bianca. Come prima cosa, dagli Usa hanno sottolineato come «Biden abbia espresso la profonda preoccupazione degli Stati Uniti e degli alleati europei per l’escalation delle forze armate che stanno circondando l’Ucraina». Poi il passaggio più duro: «deve essere chiaro che noi e i nostri alleati risponderemo con forti sanzioni economiche e con altre misure nel caso di un’ulteriore escalation militare. Il presidente Biden ribadisce il suo sostegno alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina».

Solo alla fine è arrivata un’apertura a cui ha fatto seguito l’appello: «torniamo alla diplomazia, facciamo lavorare i nostri consiglieri». L’obiettivo immediato è assicurare un «cessate il fuoco» permanente nell’intera regione. Poi si dovrebbe aprire la nuova fase di trattative.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/AFP/BRENDAN SMIALOWSKI

Rispondi