Haiti, giornalisti uccisi in sparatoria

Avevano intervistato un boss criminale, coinvolti in una sparatoria

Attacco alla libertà di stampa ad Haiti, dove due giornalisti sono stati assassinati ieri da una gang nella periferia della capitale, Port-au-Prince.

I reporter sono stati coinvolti in una sparatoria e, secondo quanto riporta la stazione radio Ecoute Fm, per cui le vittime lavoravano, un terzo giornalista è riuscito a fuggire.

I giornalisti uccisi sono Amady John Wesley e Wilkens Louissaint: avevano appena intervistato un boss della criminalità locale conosciuto con il soprannome di Ti Makak.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi