È morta Ronnie Spector, icona della musica anni ’60

Era la frontwoman delle “The Ronettes”, celebri per il brano “Be My Baby”

Si è spenta a 79 anni Ronnie Spector, leader delle The Ronettes, uno dei più celebri gruppi pop e RnB degli anni Sessanta. La morte è avvenuta a causa di un tumore.

Nata a Manhattan nel 1943 come Veronica Yvette Bennett, aveva preso poi il cognome del marito Phil Spector, uno dei più noti produttori musicali americani. La cantante raccontò in seguito che l’uomo la tormentò e abusò psicologicamente di lei per anni, prima del divorzio negli anni Settanta. 

Spector formò le Ronettes nel 1957, insieme a sua sorella e a sua cugina, Estelle Bennet e Nedra Talley. Con Phil Spector incisero nel 1964 l’album Presenting the Fabulous Ronettes Featuring Veronica, che contiene alcuni dei brani più famosi del gruppo come Be My Baby, Baby I Love You e (Walking) In The Rain.

Le loro canzoni hanno fatto parte della colonna sonora di film famosissimi, come Dirty Dancing e Mean Streets di Martin Scorsese. Il gruppo si sciolse nel 1967, e Ronnie Spector continuò la sua carriera come solista.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi