Quirinale, Draghi è il più menzionato sui social

In base all’analisi dei dati dell’ultima settimana, il premier raccoglie il 71% delle citazioni totali

È quello di Mario Draghi il nome che ricorre con maggiore frequenza nelle conversazioni sui social connesse all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. È quanto emerge da un’analisi realizzata per l’Adnkronos da Human, la piattaforma di web e social listening interamente sviluppata da Spin Factor, società leader a livello nazionale nella consulenza strategica politica e istituzionale.

Accanto alla classifica dei leader più “menzionati” anche una “word-cloud”, ovvero una nuvola delle parole più usate collegate all’elezione del nuovo Capo dello Stato. Da questa “word-cloud” sono stati estratti i nomi che più hanno generato dibattito e interazioni tra gli utenti della rete. L’analisi ha preso in considerazione l’arco temporale dell’ultima settimana (5 gennaio – 12 gennaio).

Sono stati monitorati 1121 canali Instagram, Facebook e Twitter I post in cui si è parlato dell’elezione del nuovo Capo dello Stato sono stati 33mila e hanno generato 8mila commenti e 1milione e 600mila parole.

Mario Draghi è il nome che emerge con più frequenza in associazione all’elezione del presidente della Repubblica, con il 71% delle citazioni totali.

Il secondo nome a emergere dalle conversazioni, invece, è quello di Silvio Berlusconi con l’8,61% (leggi qui). Subito dietro Marta Cartabia (4,43%) e Giuliano Amato (3,43%). A seguire emergono i nomi di Pier Ferdinando Casini, Maria Elisabetta Casellati, Pierluigi Bersani, Letizia Moratti e Rosy Bindi.

Dall’analisi emerge che Draghi, Mattarella e “donna” sono le parole più associate all’elezione del presidente della Repubblica nelle conversazioni social. Proprio il volume generato intorno alla parola “donna”, testimonia l’interesse degli italiani verso la possibilità di avere un primo presidente di genere femminile al vertice della Repubblica (leggi qui).

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi