Lanci missilistici da Pyongyang, la condanna internazionale

Usa, Albania, Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Giappone, Nuova Zelanda, Norvegia, Corea del Sud, Emirati Arabi Uniti e Gran Bretagna firmano una dichiarazione congiunta

La comunità internazionale prosegue nella sua condanna ai lanci missilistici della Corea del Nord.

L’ambasciatrice americana all’Onu, Linda Thomas-Greenfield, ha riportato quanto contenuto in una dichiarazione congiunta di Usa, Albania, Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Giappone, Nuova Zelanda, Norvegia, Corea del Sud, Emirati Arabi Uniti e Gran Bretagna che “condannano, nei termini più forti, il lancio di un missile balistico intercontinentale della Nord Corea, che ha violato diverse risoluzioni del Consiglio di Sicurezza di sicurezza e rappresenta una minaccia non solo per la regione, ma per l’intera comunità internazionale“.

«Invece di tornare al dialogo dopo le ripetute offerte degli Stati Uniti e di altri Paesi, Pyongyang è tornata ai test sulle armi a lungo raggio, che cercano di minare il regime globale di non proliferazione e la pace e la sicurezza internazionali – aggiunge l’ambasciatrice. – I Paesi hanno chiesto a tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite, in particolare ai membri del Consiglio di Sicurezza, di unirsi a noi nel condannare questo comportamento e nell’invitare la Corea del Nord ad abbandonare le sue armi di distruzione di massa e i programmi di missili balistici e ad impegnarsi nella diplomazia verso la denuclearizzazione».

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/EPA/JEON HEON-KYUN

Rispondi