Strage di Annecy, il primo fermo dal 2012

La polizia francese sta perquisendo il domicilio del soggetto. L’obiettivo è far luce sulla sparatoria del 2012

Potrebbe esserci una svolta nelle indagini sulla sparatoria nota come strage di Chevaline (o di Annecy): la polizia ha infatti eseguito un fermo in Francia.

Quello che viene ancora definito uno dei più grandi misteri giudiziari della Francia avvenne il 5 settembre 2012, vicino al lago di Annecy. Trovarono la morte alcuni membri della famiglia inglese di origine irachena al-Halli, in vacanza in Francia, e il ciclista francese Sylvain Mollier. Sopravvissero solo due bambine, all’epoca di quattro e 7 anni.

Come rende noto la Procura, “questo fermo ha l’obiettivo di procedere a delle verifiche” e delle “perquisizioni sono in corso presso il domicilio” del soggetto coinvolto.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi