Sanzioni Usa contro Putin, per Mosca “rottura delle relazioni”

Il portavoce del presidente, Peskov, mette in guardia su quella che definisce “misura oltre ogni limite”

Dal Cremlino fanno sapere che l’introduzione di sanzioni dagli Stati Uniti contro il presidente, Vladimir Putin, equivale alla “rottura delle relazioni“.

A dirlo è il portavoce Dmitri Peskov, citato dalla Tass. «Introdurre sanzioni contro un capo di Stato e contro il leader della Russia, lo ripeto un’altra volta, è una misura oltre ogni limite, paragonabile alla rottura delle relazioni» – ha dichiarato.

Per questo motivo, la Russia non vede “ragioni per sedersi nei prossimi giorni, per riunirsi di nuovo e avviare le stesse discussioni” con l’Occidente, visti i precedenti colloqui “infruttuosi“.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi