Ucraina, Borrell: “no negoziati sotto pressione militare”

Il capo della diplomazia europea è intervenuto durante un vertice dei ministri della Difesa. Titolare esteri polacco: “rischio guerra maggiore che negli ultimi 30 anni”

L’Alto Rappresentante Ue, Josep Borrell, esclude la possibilità di negoziati sull’Ucraina sotto la pressione militare della Russia.

Borrell ha parlato questa mattina durante un incontro informale con i ministri della Difesa dell’Ue in programma a Brest, Francia. «Non dovrebbero esserci negoziati sotto pressione – ha detto. – I movimenti russi fanno parte della pressione. Ci è stato assicurato che nulla sarà deciso o negoziato senza gli europei e il coordinamento con gli americani è assolutamente perfetto».

Nel frattempo, all’inaugurazione della presidenza polacca al Consiglio dell’Osce, il ministro degli Affari esteri polacco, Zbigniew Rau, ha lanciato un allarme: «sembra che il rischio di guerra nell’area Osce sia oggi maggiore che mai negli ultimi 30 anni. Da diverse settimane affrontiamo il rischio di una forte escalation nell’Europa orientale. Dobbiamo lavorare alle garanzie di sicurezza per la regione».

Ieri si è tenuto il vertice Nato-Russia (leggi qui).

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi