Toti: “Anziani non indispensabili”. Scoppia la bufera

Poi spiega: “Sono stato frainteso”. Nel secondo tweet: ” I nostri anziani sono i più colpiti dal virus, persone spesso in pensione che possono restare di più a casa e essere tutelate di più”. Ma resta una grave gaffe

“Il Paese non può permettersi un nuovo lockdown”, dice il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti il quale in una nota sui social suggerisce che bisogna intervenire sulla categoria più fragile, gli anziani. Ma scoppia la bufera perché Toti scrive anche, parlando degli anziani: “Si tratta di persone che sono per fortuna per lo più in pensione, non sono indispensabili allo sforzo produttivo del Paese ma essendo più fragili vanno tutelate in ogni modo”. Il senso di questo tweet, che appartiene a un ragionamento più ampio, è stato frainteso. I nostri anziani sono i più colpiti dal virus, sono persone spesso in pensione che possono restare di più a casa e essere tutelate di più.

Migliaia le reazioni di sconcerto, richieste di dimissioni, polemiche. Forse “non indispensabili” sono certi politici…?

Approfondisci: ANSA

Rispondi