Il “giallo” di Natale

A Natale possibili gli spostamenti soltanto tra Regioni ‘gialle’. Gli esperti chiedono aumento di controlli e sanzioni a fronte di una scelta di dare respiro a negozi e ristoranti. Torna il dibattito sulla scuola

È dalla Calabria che riparte il confronto tra il governo e le regioni in vista delle prossime decisioni che l’esecutivo dovrà prendere riguardo le misure anti-Covid. Sul tavolo della riunione a cui parteciperanno il ministro degli Affari regionali Boccia e i governatori e che si terrà nella sede della regione a Catanzaro i fondi previsti dal nuovo dl ristori e la possibilità di nuove assunzioni nel personale sanitario extra-bilancio, ma anche i parametri tecnici decisi con il metodo della ‘zonizzazione’. I governatori sono in pressing per le riaperture. “È comprensibile che un territorio voglia uscire dalla zone rosse, ma serve prudenza”, la linea di Speranza. L’Rt deve scendere sotto l’1. “La situazione e’ molto seria e non puo’ essere sottovalutata”, ribadisce il ministro della Salute, “sono ancora numeri imponenti, sarebbe un errore grave abbassare la guardia”.

Approfondisci: Agi

Rispondi